benvenuti in Progetto educativo per aiutare i fratelli dei ragazzi disabili

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Progetto educativo per aiutare i fratelli dei ragazzi disabili

iltempo.it - Progetto educativo per aiutare i fratelli dei ragazzi disabili.

iltempo.it

"Essere genitori di ragazzi affetti da malattie rare è difficile. Ma essere fratelli lo è ancora di più. Spesso ai margini delle attenzioni di mamma e papà, più concentrati sui bisogni dei figli disabili, sono costretti a crescere in fretta, dovendo anche rispondere ad aspettative altissime, tra cose non dette e disagi mai affrontati.
Un tema quello dei 'fratelli di...' scarsamente affrontato anche dalla letteratura scientifica, che punta l'attenzione sulle dinamiche tra genitori e figli disabili. Da queste considerazioni nasce il progetto educativo 'Essere Fratelli di...', promosso e organizzato dall'Associazione internazionale Ring 14 Onlus di Reggio Emilia, impegnata da 10 anni nella ricerca scientifica contro la malattia genetica rara Ring 14, provocata da alterazioni del Cromosoma 14."

Riferimento

L'articolo originale alla pagina: 
http://www.iltempo.it/adnkronos/?q=YToxOntzOjEyOiJ4bWxfZmlsZW5hbWUiO3M6MjE6IkFETjIwMTIwNzIwMTcxMzIwLnhtbCI7fQ==

24/7/2012

24/7/2012

Articoli che potrebbero interessarti

Ebola, i pediatri denunciano mancanza di strutture ospedaliere dedicate
agipress.it - I pediatri di SITIP e SIP presentano in anteprima le raccomandazioni sulla gestione della Malattia da Virus Ebola nei bambini e nei neonati.
Influenza: il contagio avviene prima della comparsa dei sintomi
quotidianosanita.it - Non è detto che virus dell'influenza si diffonda solo quando ci sono naso che cola. Il contagio potrebbe avvenire prima.
Bambino Gesù. Primo trapianto di fegato domino su due pazienti pediatrici
quotidianosanita.it - Un trapianto di fegato con tecnica domino, grazie alla quale con un solo donatore cadavere sono stati trapiantati due pazienti.
Si rifiutò di visitare bimba senegalese
corriere.it - Si rifiutò di visitare bimba senegalese, a giudizio pediatra bellunese.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.