benvenuti in Dipinti in terapia intensiva per guarire prima

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Dipinti in terapia intensiva per guarire prima

ansa.it - Colori e forme Alinari, sperimentazione a Firenze. Opere d'arte in terapia intensiva: non come oggetti d'arredo ma come strumenti utili alla guarigione.

Leggi su comunitasociale.it:

"Nelle nuove sale riservate a chi è in pericolo di vita all'antico ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova, che saranno inaugurate in autunno, le opere sono già state sistemate, visibili da ogni letto in cui troveranno posto i malati. E' la prima volta che questa forma di arteterapia, in alcuni casi già sperimentata negli ospedali pediatrici, viene usata in terapia intensiva.
"Ci sono ricerche autorevoli - spiega Geddes - di come determinati colori e forme raffigurante riducano il ricorso agli antidolorifici e gli stessi tempi di degenza".

 

Riferimento
L'articolo originale alla pagina:

http://www.ansa.it/web/notizie/specializzati/saluteebenessere/2012/07/01/Dipinti-terapia-intensiva-guarire-prima_7128613.html

3/7/2012

3/7/2012

Articoli che potrebbero interessarti

Medicina: 800 mila bimbi l'anno muoiono per malattie cuore
ansa.it - "Parliamo di 800 mila bambini - ha spiegato - condannati a morire per mancanza di trattamenti cardiologici adeguati che potrebbero farli guarire.
Neonati: aumentate del 5-10% le loro misure negli ultimi 30 anni
mamma.pourfemme.it - Un lavoro pubblicato sulla rivista Journal of Prenatal Medicine, che fa parte di un "processo di valutazione biometrica e statistica".
Genova - Salvare la pediatria italiana: gli ospedali lanciano proposte comuni
genovaogginotizie.it - Emerge la necessità di rilanciare la cultura pediatrica nella sua specificità attraverso proposte da presentare con un unica voce.
Donne medico: molestate e discriminate
rassegna.it - Aggressioni, minacce, mancato accesso a ruoli dirigenziali, penalizzazioni sul lavoro. Le ombre di un settore al femminile mai indagato prima.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.