benvenuti in Chi sono i genitori che dicono no ai vaccini

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Chi sono i genitori che dicono no ai vaccini

corriere.it - Istruiti e affamati di informazioni. Preoccupati per le reazioni, poco attenti alle malattie prevenute con le vaccinazioni.

leggiamo su corriere.it:

Sono coppie in cui la donna ha un ruolo preponderante. In particolare, mamme al di sopra dei 35 anni, italiane, spesso con laurea e un lavoro in ambito sanitario. Navigano attivamente su internet alla ricerca di informazioni sui vaccini. Si basano sul passaparola e talvolta sul supporto di associazioni critiche verso le vaccinazioni. Sono molto sensibili alle reazioni avverse, ma percepiscono poco i rischi connessi alle malattie che le vaccinazioni evitano. È questo il ritratto dei genitori che dicono no alle vaccinazioni dei propri bambini. A tracciarlo un’indagine condotta dalla Ulss 20 di Verona con un finanziamento interamente a carico della Regione, ci tengono a sottolineare i ricercatori per rimarcare l’indipendenza della ricerca.

Riferimento

L'articolo originale alla pagina: http://www.corriere.it/salute/12_maggio_09/vaccinazioni-bambini-michienzi_db0dfb56-98fd-11e1-a280-1e18500845d6.shtml

 

 

15/5/2012

15/5/2012

Articoli che potrebbero interessarti

Videogiochi? Se "attivi" effetti positivi sui bambini
asca.it - Secondo la Naylor "l'exergaming ad alta intensita" potrebbe essere una buona forma di attività per i bambini, con prolungati effetti benefici.
Cibo: i bambini obesi mangiano più salutare, il problema è la mancanza di sport
asca.it - I bambini obesi mangiano in modo piu' salutare dei bimbi normopeso: bevono meno bevande dolci e mangiano quantita' inferiori di cibi poco sani.
La dieta mediterranea è salutare, ma i bambini la seguono in Svezia e non in Italia
fondazioneserono.org - Al Congresso Europeo dell’Obesità sono stati presentati i risultati di uno studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.
Infertilità maschile: un' "arma" nuova per la prevenzione
larena.it - La risposta al problema sembra banale: si chiama prevenzione e va attuata fin dalla nascita per proseguire durante l’infanzia e l’adolescenza.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.