benvenuti in Sanità e costi per i pazienti. La beffa della

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Sanità e costi per i pazienti. La beffa della "trasparenza"

archiviostorico.corriere.it - È la beffa della comunicazione ai pazienti del valore di esami e prestazioni sanitarie, stabilita da una delibera entrata in vigore il primo marzo.

Leggiamo su "archiviostorico.corriere.it"

"È la data a partire dalla quale chi viene ricoverato, si sottopone ad esami e fa visite ambulatoriali negli ospedali in Lombardia, per la prima volta in Italia, viene informato sui costi medi che il servizio sanitario sostiene per le prestazioni di cui ha usufruito. Sono gli stessi medici che lavorano negli ospedali, però, a mettere in evidenza le pecche di quella che viene propagandata come «operazione trasparenza»: «La famosa lettera ai cittadini non è prevista per tutti gli esami - scrivono via email al Corriere della Sera -. Guarda caso la comunicazione vale solo per alcuni, quelli più cari, per i quali chi paga il ticket vedrà di avere sborsato meno rispetto al costo della prestazione che ha ricevuto». Per gli altri esami, invece, nessuna lettera."

 

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://archiviostorico.corriere.it/2012/marzo/03/Sanita_costi_per_pazienti_beffa_co_7_120303017.shtml

6/3/2012

6/3/2012

Articoli che potrebbero interessarti

Progetto educativo per aiutare i fratelli dei ragazzi disabili
iltempo.it - Progetto educativo per aiutare i fratelli dei ragazzi disabili.
Il viterbese Bracaglia presidente nazionale della Società italiana di pediatria
tusciaweb.eu - Il 14 novembre a Bergamo al Congresso nazionale Sipo è stato eletto il nuovo presidente nazionale.
Oltre un milione di bambini sovrappeso
ansa.it - Circa 400mila sono obesi. Comportamenti sbagliati a tavola.
Vaccini, la lista dei bimbi ancora scoperti arriva ai pediatri
corriere.it - Entro il 20 aprile 1300 pediatri di base in Lombardia riceveranno dalle Ats l’elenco con il nominativo dei bambini che risultano scoperti.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.