benvenuti in Pediatri in difficoltà. Proposta ministro: già a 7 anni dal medico di base

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Pediatri in difficoltà. Proposta ministro: già a 7 anni dal medico di base

newsrimini.it - L'ipotesi, contenuta nella bozza di riordino delle Cure Primarie, non convince i medici: non si può smantellare, dicono, un sistema invidiato anche all'estero.

Leggiamo su "newsrimini.it"

"In questo caso i bambini dai sette anni in su perderebbero il riferimento specialistico per essere assegnati al medico di medicina generale."
Con il rischio di una ulteriore spinta verso il privato alla ricerca di professionisti specializzati.
Servirebbe invece, secondo il dottor Grossi, una maggiore spinta degli Atenei verso la formazione specialistica. "Da tempo come Ordine - dice - abbiamo fatto presente la questione alle Università perchè il numero di professionisti (specie pediatri) formati ogni anno è inferiore alla richiesta. Il mondo universitario non ci ha dato però finora risposte positive".
Grossi non vede neppure nella modifica dell'età pediatrica, una scelta in grado di consentire risparmi cospicui allo Stato. "O si paga il pediatra o il medico di base, il cittadino avrà comunque un costo per lo Stato."
In realtà, dalle prime notizie diffuse, sembra che il rimborso pubblico per ciascun assistito sia più alto nel caso dei pediatri rispetto ai medici di medicina generale."

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.newsrimini.it/news/2012/gennaio/30/provincia/pediatri_in_difficolta_._proposta_ministro__gia__a_7_anni_dal_medico_di_base.html



 

31/1/2012

31/1/2012

Articoli che potrebbero interessarti

Convenzione Pediatri. Ecco la bozza della Sisac
quotidianosanita.it - La bozza ha già sollevato le critiche della Fimp, a cui si sono poi aggiunte CIPe-SISPe-SINSPe e della Simpef.
Vaccini. Anche i pediatri USA lottano contro le paure dei genitori
qutidianosanita.it - L’American Academy of Pediatrics (AAP) scende in campo per aiutare i professionisti ad affrontare le paure dei genitori.
Solo lo 0,7% dei genitori italiani è contrario ai vaccini
ansa.it - I genitori no-vax sono solo lo 0,7%. Accanto a loro, c'è però da sommare un 15,6% di mamme e papà indecisi e titubanti, mentre l'83,7% sono pro-vax.
I bambini clandestini hanno diritto al pediatra
corriere.it - Un documento che sarà approvato a giorni con applicazione immediata elimina la discriminazione.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.