benvenuti in Ipofosfatasia, verso una cura

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Ipofosfatasia, verso una cura

corriere.com - Positiva la sperimentazione su un nuovo farmaco canadese.

Leggiamo su "corriere.com"

"Sono positivi i risultati dei test clinici su ENB-0400, farmaco creato per combattere la ipofosfatasia, una rara malattia congenita che provoca l’indebolimento delle ossa nei bambini.
I ricercatori dell’Health Science Centre di Winnipeg stanno sperimentando il farmaco prodotto dalla casa farmaceutica di Montréal Enobia Pharma da quattro anni. I risultati raggiunti finora, secondo i ricercatori, sono talmente promettenti da portare all’approvazione in tempi record, entro l’anno prossimo. «In ogni singolo caso, abbiamo notato miglioramenti, a livello radiologico, clinico e funzionale», ha confermato il dottor Cheryl Greenberg, direttore del Department of Pediatrics and Child Health. 
L’ipofosfatasia è talmente grave che persino un cambio di pannolino può provocare fratture, oltre alla perdita dei denti prima dei cinque anni e a difficoltà nel camminare. Colpisce un bambino su 100mila e l’incidenza è particolarmente forte tra le comunità mennonite del Manitoba, con un caso ogni 2500 neonati.
La sperimentazione è condotta su decine di bambini dal Canada e da altri Paesi."

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.corriere.com/viewstory.php?storyid=115239


 

17/1/2012

17/1/2012

Articoli che potrebbero interessarti

Bambini obesi? I «big data»
corriere.it - Ospedale Bambin Gesù e Fondazione IBM presenteranno un progetto con app e portale web.
Sip e Fimp al lavoro per un modello condiviso
adnkronos.it - Il pediatra è e deve restare la figura di riferimento per la tutela e la promozione della salute dei bambini, dalla nascita all’adolescenza.
Lorenzin dopo vaccino figli: non bisogna avere paura
ansa.it - 'Nessuno più di me ha tutti i dati, le vaccinazioni salvano'.
Vaccini, adolescenti a rischio fake news: la guida dei pediatri
meteoweb.eu - Come riconoscere le bufale che circolano sul web, e cosa chiedersi quando ci si imbatte in un sito che tratta il delicato tema delle vaccinazioni?

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.