benvenuti in New Jersey, alunni obesi col braccialetto elettronico

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

New Jersey, alunni obesi col braccialetto elettronico "Così mangiano meno"

lastampa.it - Genitori in rivolta. I presidi: vogliamo evitare che s'ammalino.

Leggiamo su "lastampa.it"

"Braccialetti elettronici per combattere l’obesità infantile: è l’iniziativa cui si affida un distretto scolastico di Long Island al fine di monitorare l’attività fisica degli studenti. Ma genitori e militanti dei diritti civili salgono sulle barricate e parlano di gigantesca violazione della privacy dei ragazzi.
L’idea a Ted Nagengast è venuta dall’osservazione dei risultati sperimentali ottenuti da due scuole, a St Louis in Missouri e nel distretto di South Orange in New Jersey, dove i braccialetti Polar Active Electro hanno riscosso numerosi consensi. Si tratta di oggetti elettronici molto simili a quelli per i detenuti in libertà vigilata. Anche questi vengono messi al polso, ma i dati che accumulano sono quelli relativi all’attività fisica, che vengono poi raccolti dai docenti durante l’orario di scuola e scaricati su siti Web, cui si accede con password in possesso esclusivamente degli studenti e degli insegnanti responsabili della loro salute.
Questo significa che ogni giorno, quando l’alunno entra in classe, riversa su un computer i dati relativi all’attività fisica che ha fatto nelle 24 ore precedenti, consentendo agli insegnanti di verificare anche come hanno reagito gli organi del corpo - a cominciare dal cuore - con la conseguente possibilità di definire esercizi appositi per ogni ragazzo. In particolare a essere registrate dai braccialetti sono le informazioni sui battiti cardiaci e sulle calorie accumulate."

 

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/finestrasullamerica/grubrica.asp?ID_blog=43&ID_articolo=2323&ID_sezione=58

17/1/2012

17/1/2012

Articoli che potrebbero interessarti

Lorenzin dopo vaccino figli: non bisogna avere paura
ansa.it - 'Nessuno più di me ha tutti i dati, le vaccinazioni salvano'.
Spagna, neonata priva del gene del cancro
bambini.guidone.it - In Spagna è nata un bambina priva del gene "Brca1", legato allo sviluppo di tumori.
Pediatria: boom allergie al latte, sotto accusa società e stili di vita
libero-news.it - Si può definire come una 'cospirazione dell'occidentalizzazione' l'insieme di concause che ha contribuito a far innalzare i casi di allergia.
Perché i neonati italiani piangono più dei danesi, tedeschi e giapponesi?
corriere.it - I neonati italiani, inglesi, canadesi e olandesi piangono più dei coetanei. A dirlo è una meta-analisi dell’Università di Warwick.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.