benvenuti in Tangenti per scalare liste attesa primario arrestato a Belluno

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Tangenti per scalare liste attesa primario arrestato a Belluno

agi.it - Il medico, ora ai domiciliari, facendo leva sulla paura degli aspiranti mamma e papà, induceva le coppie a pagare sino a 2.500 euro.

Leggiamo su "agi.it"

"Chiedeva "tangenti" ai pazienti per far scalare posizioni nelle liste d'attesa della procreazione assistita.
Il primario di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale di Pieve di Cadore e' stato arrestato dalla Guardia di finanza di Belluno: dovra' rispondere di concussione aggravata e continuata e di interruzione di pubblico servizio.
 Il medico, ora ai domiciliari, facendo leva sulla paura degli aspiranti mamma e papa' di perdere l'ultima occasione per coronare il sogno di avere un figlio, induceva le coppie a pagare sino a 2.500 euro per ogni tentativo di procreazione medicalmente assistita, riducendo - in cambio - a pochi mesi una lista d'attesa pubblica normalmente pari a due anni.
"
 

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.agi.it/cronaca/notizie/201112200809-ipp-rt10005-tangenti_per_scalare_liste_attesa_primario_arrestato_a_belluno

 

20/12/2011

20/12/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Bambini più assistiti: parte la Guardia medica pediatrica a Milano
ilgiornale.it - Un progetto sperimentale di Continuità assistenziale pediatrica annunciato dalla Asl del capoluogo lombardo.
In pappe bebè troppo sale zuccheri e proteine
sassarinotizie.com - Contrordine: fra Nord e Sud non sembrano esserci grosse differenze nelle dimensioni dei bebè da 6 a 36 mesi.
Cyberbullismo si combatte a scuola e a casa
asca.it - Il bullismo sta assumendo caratteristiche diverse, legate alla sempre più massiccia diffusione delle nuove tecnologie, sfociando nel cyberbullismo.
Ipertensione polmonare: migliorano le prospettive per i bambini
corriere.it - L'introduzione della formulazione pediatrica di un farmaco finora usato solo per gli adulti quadruplica la sopravvivenza.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.