benvenuti in Donne medico più sensibili degli uomini, ma non più brave

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Donne medico più sensibili degli uomini, ma non più brave

diredonna.it - Sempre più pazienti le preferiscono ai colleghi uomini nel ruolo di medico di famiglia: la loro sensibilità, tuttavia, è apprezzata molto più rispetto alla professionalità.

Leggiamo su "diredonna.it" 

«Attualmente il 73% dei medici di medicina generale sono uomini, ma negli ultimi anni c’è stato un significativo aumento delle donne medico. Peraltro le ragazze si laureano in media un anno prima dei ragazzi e con un punto in più nel voto finale. Tuttavia, permangono differenze importanti tra i due generi sia per quanto riguarda il tasso di occupazione sia per la remunerazione.»
Nonostante ciò, rispetto alla media europea il tasso di occupazione rosa in Italia nel settore della sanità è inferiore del 12 per cento, e anche il gap salariale a parità di anzianità e competenze è abbastanza marcato tra i due sessi.

 

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.diredonna.it/donne-medico-piu-sensibili-degli-uomini-ma-non-piu-brave-63437.html

6/12/2011

6/12/2011

Articoli che potrebbero interessarti

I nonni al centro della vita dei bambini. Ma impreparati su sicurezza, prevenzione e buone abitudini
quotidianosanita.it - Dalla Società italiana di pediatria preventiva e sociale un richiamo all’importanza che i nonni vengano istruiti su sicurezza.
Inchiesta sul latte, i pediatri sono tornati tutti al lavoro
gelocal.it - Da ieri sono tornati al lavoro gli ultimi tre pediatri, rimasti coinvolti con altri colleghi nell’inchiesta sul latte in polvere.
Quale sport i bambini? Meglio non farne uno solo?
quotidianosanita.it - I ragazzi che praticavano più di uno sport avevano maggiori possibilità di raggiungere livelli agonistici.
Rimborsi, lite medici-Asl Pavia le vaccinazioni a rischio
gelocal.it - Asl-medici di famiglia, è battaglia. E a farne le spese potrebbe essere la campagna di vaccinazioni anti influenzali in partenza a novembre.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.