benvenuti in L'Internet Addiction non si misura a ore

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

L'Internet Addiction non si misura a ore

webnews.it - Passare molte ore online non significa esserne dipendenti. La patologia non si misura a ore, ma sulla base delle conseguenze che ha sulla vita reale.

Leggiamo su "webnews.it"

"Nei giorni in cui la Società Italiana di Pediatria pubblica il proprio manifesto per un uso più consapevole della nuove tecnologie nei processi di apprendimento, il magazine ufficiale della SIP pubblica una interessante analisi relativa a quel che è realmente la cosiddetta “Internet Addiction“...
L’analisi è firmata Mark D. Griffiths, direttore della International Gaming Research Unit presso la School of Social Sciences della Nottingham Trent University. E parte da un colpo di spugna sulla superficialità dell’approccio al problema da parte di troppi medici e troppi giornalisti: «L’eccessiva presenza sul web (per giocare o altro) non va assolutamente confusa con la cosiddetta Internet addiction. Nel primo caso abbiamo un eccessivo entusiasmo che “aggiunge” alla vita di una persona, nel secondo caso una dipendenza che “toglie”». Se gli eccessi sono valutati nella misura dell’8-12% dei giovani, ad esempio, l’addiction vera e propria è riscontrabile invece soltanto nel 2-5% dei casi."
  

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.webnews.it/2011/11/21/linternet-addiction-non-si-misura-a-ore/

22/11/2011

22/11/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Cane aiuta bimba a uscire da terapia intensiva
sassarinotizie.com - Cucciolo di cane, ha aiutato una bimba di 10 anni ricoverata al Gemelli, a guarire da uno stato depressivo profondo.
Obesità infantile e giovanile: le insidie nascoste delle pubblicità televisive del cibo-spazzatura
quotidianosanita.it - Assistere ad una sola réclame di troppo a tema "junk food" a settimana comporta un consumo di 350 calorie in più di alimenti.
L'emergenza non è un gioco da bambini. I bambini di età 3-6 anni chiamano più volte i numeri dell'emergenza.
areu.lombardia.it - La campagna è condotta in collborazione con la DG Sanità di Regione Lombardia, FIMP e SIMEUP.
Acufeni, pazienti sempre più giovani causa volume alto MP3
asca.it - Negli ultimi due anni il numero di ragazzi affetti da acufeni - o ronzio o tinnito - alle orecchie è "drammaticamente" aumentato.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.