benvenuti in Medici, polizze troppo care serve un intervento pubblico

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Medici, polizze troppo care serve un intervento pubblico

repubblica.it - "Un libero professionista può arrivare anche a pagare la cifra record di 30 mila euro netti all'anno, il che vuol dire circa 50 mila euro lordi all'anno"

Leggiamo su "repubblica.it"

Amedeo Bianco, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (FnomCeo) «La nostra proposta è costruire una polizza nazionale, con un intervento regolatore anche dello Stato».
Un intervento dello Stato? E quale ne sarebbe la giustificazione?
«Calmierare i premi assicurativi; si parla tanto di barriere all’ingresso della professione. Ma quale barriera è più alta di dover pagare quasi 2500 euro netti al mese soltanto per assicurarsi? Pensi poi a tutto il resto: studio, segretaria, strumenti di lavoro, ecc.». Cerchiamo di precisare meglio la sua proposta. A quale formula pensa?
«Le soluzioni tecniche possibili sono diverse, ma una cosa è certa: il contenzioso sanitario è un fenomeno multidimensionale e non basta certo il mercato per risolvere questo problema. Tra i modi possibili per risolverlo, c’è anche quello di costituire un "fondo nazionale" (Alea terapeutica) sul modello del sistema Inail. Dobbiamo compiere ogni sforzo per far diminuire i costi per il sistema, e non soltanto per i professionisti della sanità, dell’assicurazione di responsabilità civile. Consideri anche quel che spendono ogni anno le strutture sanitarie».
 

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.repubblica.it/supplementi/af/2011/11/07/lavoroeprofessioni/040vistato.html

8/11/2011

8/11/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Il pediatra Porta: "ecco come Stamina è approdato a Brescia"
corriere.it - Tutto comincia nell'aprile 2011, quando riceve una telefonata da Andolina che gli riferisce di essere vicepresidente di Stamina Foundation.
Vaccini, pediatri Sipps
askanews.it - Vaccini, pediatri Sipps: sanzioni non bastano. Obbligo va esteso fino al termine scuola primaria. O meglio ancora fino ai 18 anni
Scontro fra pediatri per quei poster sull’alimentazione della prima infanzia
lastampa.it - L’ACP si scaglia contro SIP e FIMP. Al centro della polemica la campagna lanciata dall’Associazione di produttori di alimenti industriali.
Meningite, 2mila vaccini low cost al giorno prenotati in Lombardia. "Psicosi ingiustificata"
repubblica.it - L'assessore alla Sanità Gallera: "Arrivate 50mila telefonate in meno di un mese, si rischia di mandare in tilt gli ambulatori dedicati".

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.