benvenuti in Il centro di sclerosi multipla nel gotha scientifico internazionale

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Il centro di sclerosi multipla nel gotha scientifico internazionale

varesenews.it - I risultati di una ricerca condotta su 35 pazienti in età pediatrica è stata discussa ad Amsterdam nell'ambito di un convegno tra esperti dell'Europa e del Nord e Sud America.

Leggiamo su "varesenews.it"

"La casistica gallaratese è significativa: trentacinque i soggetti trattati con un farmaco innovativo, il Natalizumab. Rappresenta il data base pediatrico più numeroso al mondo e gli studi pubblicati hanno portato le autorità regolatorie a modificare i requisiti di somministrazione. I risultati sono sorprendenti in quanto in quasi tutti i soggetti si è osservata una totale soppressione di attività di malattia. Per queste motivazioni Ralf Gold, presidente del convegno, ha incluso nella lettura di chiusura della convention scientifica lo studio multicentrico del Sant’Antonio Abate, considerandolo tra gli studi terapeutici più innovativi.
Al convegno di Amsterdam, partecipano i maggiori esperti di Sclerosi Multipla dell’Europa, del Nord e Sud America. Il Centro dell’ospedale di Gallarate continua a rimanere una struttura di riferimento nella diagnosi, ricerca e cura della sclerosi multipla.
Angelo Ghezzi, direttore dell’unità operativa di Recupero neurologico-sclerosi multipla dell’ospedale di Gallarate, e la sua èquipe partecipano ad oltre 20 studi clinici. Gli studi sono stati pubblicati sulle riviste Lancet, Neurology, New England Journal of Medicine e altre ancora.
Al reparto di Recupero neurologico-sclerosi multipla gallaratese, dotato di dodici posti letto, si affianca l’ambulatorio di terapie immunomodulanti dedicato al monitoraggio clinico e all’offerta di diverse opzioni terapeutiche. Sono circa un migliaio i malati seguiti."

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www3.varesenews.it/salute/articolo.php?id=216565

24/10/2011

24/10/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Carenza medici. La ricetta dell'assessore Bresciani
ilgiornale.it - Niente più numero chiuso alla facoltà di Medicina, e finanziamenti specifici, sia pubblici sia privati.
Adozioni gay: nella "guerra" tra pediatri e psichiatri Crepet zittisce tutti
intelligonews.it - "Innanzitutto i pediatri non si occupano di psiche e vorrei informare che un pediatra si occupa di malattie locali, non di psicopatologie."
Se il pediatra diventa a pagamento
varesenews.it - Dal primo gennaio, i pediatri non effettueranno più gratuitamente alcuni esami come il tampone faringero.
Morbillo. Italia non è più maglia nera in Europa. Ma allerta resta
quotidianosanita.it - Il CDTR ha aggiornato la situazione all’8 giugno scorso per 19 paesi UE/EFTA.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.