benvenuti in Istat, infanzia aumentano i bambini iscritti agli asili nido

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Istat, infanzia aumentano i bambini iscritti agli asili nido

clandestinoweb.com - L'Italia è divisa sul fronte degli asili nido. Il meridione arranca, come emerge nei dati del Rapporto Istat sui servizi socio-educativi per la prima infazia.

Leggiamo su "clandestinoweb.com"

"Nel nostro paese persistono ampie differenze territoriali e i bambini che usufruiscono degli asili comunali o finanziati dai Comuni variano dal 3,4% nel Sud al 16,4% del Nord est. Variabile invece l'offerta del servizio che va dal 21,2% al 77,3% al Nord est.
Questo quadro è la risultante di situazioni regionali assai diverse fra loro: nel Nord est dell'Italia soprattutto si mantengono livelli superiori rispetto al resto del paese e c'è continuo incremento dell'offerta comunale. E' l'Emilia Romagna in particolare a conservare il primato per la diffusione delle strutture per la prima infanzia, per la numerosita' degli utenti (pari al 25,2% dei bambini tra zero e due anni), mentre assieme al Friuli Venezia Giulia risulta essere la regione in cui e' maggiormente presente il servizio in termini di percentuale di Comuni coperti (86,8% e 86,2% dei Comuni, in cui risiede il 98,2% e il 95,7% della popolazione target rispettivamente per l'Emilia-Romagna e il Friuli-Venezia Giulia).
Nel centro Italia, soprattutto per l'Umbria e al Lazio, si è registrato un deciso aumento dell'offerta. Se per l'Umbria la crescita e' significativamente cresciuta a partire dal 2008, nel Lazio invece si è percepito un incremento graduale negli anni: in termini di bambini iscritti su 100 residenti fra zero e due anni, i Comuni del Centro Italia oltrepassano nell'arco di cinque anni la media del Nord-ovest (14,1%)."

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.clandestinoweb.com/sondaggi-da-tutto-il-mondo/141262-istat-infanzia-aumentano-i-bambini-iscritti-agli-asili-nido-ma-il-sud-e-in-coda-con-solo.html

 

 

19/7/2011

19/7/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Pediatra gratis per i figli di irregolari che vivono in Piemonte
blastingnews.com - Dal 16 marzo, in Piemonte tutti i minori possono scegliere un pediatra anche se sono figli di stranieri senza permesso di soggiorno.
Nei bambini, adiposità associata a riduzione sensibilità all'insulina
quotidianosanita.it - Bambini con elevate quantità di grasso corporeo avrebbero una ridotta sensibilità all'insulina.
Il calo delle adozioni
lastampa.it - Sono in calo costante dal 2004 coloro che decidono di sottoporsi alla procedura per adottare un bambino all'estero e dal 2006 quelle in Italia.
Janusz Korczak, il pediatra della Shoah ucciso a Treblinka
ansa.it - Nel giorno della Memoria della Shoah, la Società italiana di Pediatria (Sip) celebra un grande pediatra e pedagogo, Janusz Korczak.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.