benvenuti in Neonati già capaci di ragionamenti complessi

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Neonati già capaci di ragionamenti complessi

agi.it - La scoperta emerge dal progetto "3-6-12? nell'ambito dell'Intelligence Initiative del MIT (Massachusetts Institute of Technology).

Leggiamo su "agi.it "

"I neonati sono gia' capaci di "ragionamenti puri" e analisi molto sofisticate del mondo che li circonda: e' quanto emerge da uno studio condotto da alcuni ricercatori del Massachusetts Institute of Technology affiancati da due scienziati italiani, Vittorio Girotto, professore di Psicologia Cognitiva all'Universita' IUAV di Venezia, e Luca Bonatti, professore presso l'Universita' Pompeu Fabra di Barcellona. La scoperta emerge dal progetto "3-6-12? nell'ambito dell'Intelligence Initiative del MIT (Massachusetts Institute of Technology) nel quale i bambini di tre, sei e dodici mesi vengono studiati per capire che cosa sanno del mondo fisico e sociale attorno a loro. In particolare, a bimbi di dodici mesi e' stato mostrato un contenitore in cui quattro oggetti, tre blu e uno rosso, rimbalzavano liberi; il contenitore veniva poi coperto per pochissimi istanti, durante i quali uno degli oggetti usciva di scena. Se il contenitore veniva "oscurato" per un tempo infinitesimale (0.04 secondi) e a sparire di scena era l'oggetto piu' lontano dall'uscita, i neonati guardavano la scena piu' a lungo perche' percepivano la minore probabilita' dell'evento a cui avevano appena assistito; se invece il contenitore era coperto per due secondi, la distanza dell'oggetto uscente dall'apertura non li sorprendeva piu' e restavano stupiti solo se l'oggetto rosso, quello raro, usciva di scena"

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.agi.it/salute/notizie/201106271139-hpg-rsa1009-neonati_gia_capaci_di_ragionamenti_complessi

 

28/6/2011

28/6/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Pediatria, chiusure e ridimensionamenti a Fanano e Pavullo. Manfredini (LN): “Regione intervenga”
bologna2000.com - A Pavullo "il comitato dei cittadini ha lanciato l'allarme sul possibile ridimensionamento del reparto di Pediatria del locale Ospedale”.
Lo smog rallenta il cervello dei bimbi, studio punta dito su fumi traffico
adnkronos.com - E' l'ipotesi avanzata da un team di scienziati del Centre for Research in Environmental Epidemiology di Barcellona.
Abusi sui bambini. Al via a Napoli il primo corso per creare una rete di pediatri “salvabimbi”
quotidianosanita.it - L’iniziativa lanciata da Menarini in collaborazione con Sip e la Fimp, coinvolgerà altre 18 città in tutta Italia.
Lo studio del pediatra è troppo affollato? Colpa (anche) di Peppa Pig
corriere.it - Secondo un articolo pubblicato sul British Medical Journal il cartone animato più amato dai piccoli veicola un messaggio diseducativo.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.