benvenuti in I medici: meglio esagerare che farsi denunciare

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

I medici: meglio esagerare che farsi denunciare

ilgiornale.it - Dal 1994 al 2007 il numero dei sinistri denunciati alle imprese assicurative italiane in ambito sanitario è passato da 9.500 a circa 30mila.

Leggiamo su:"ilgiornale.it "

"L’incremento è stato del 200%. I costi sostenuti dalle Asl si sono ovviamente moltiplicati: dai 35 milioni del ’94 ai 450 del 2007. A cui si devono aggiungere i costi delle polizze stipulate da ogni singolo medico per non finire sul lastrico dopo un processo finito male.
Sono stati coinvolti 1.392 medici di diverse specialità e il 90,5% degli intervistati ammette di aver adottato almeno un comportamento di medicina difensiva durante l’ultimo mese di lavoro. In cosa si eccede? Quasi otto medici su dieci largheggiano in esami di laboratorio non necessari. Per esempio, se al pronto soccorso si presenta un bimbo con la diarrea, il pediatra di turno ti prescrive un esame delle feci e pure un’ecografia dell’addome."

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:
http://www.ilgiornale.it/interni/i_medici_meglio_esagerare_che_farsi_denunciare/30-05-2011/articolo-id=526217-page=0-comments=1

31/5/2011

31/5/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Vaccini sotto la soglia del 50%: due pediatri "sotto osservazione"
ilgazzettino.it - Non si arrestano dunque i casi "anomali" relativi al tema delle vaccinazioni.
Marijuana nel latte materno fino a 6 giorni dopo l’uso
meteoweb.eu - Tracce di marijuana nel latte materno fino a 6 giorni dopo il suo utilizzo da parte della neomamma. E’ la scoperta di un team di scienziati.
Facebook lancia il "panic button" contro i pervertiti online
corriere.it - Una nuova applicazione che permetterà ai minorenni di segnalare comportamenti ritenuti sessualmente sospetti
Due o tre cose sulla Sanità secondo un pediatra
unita.it - Andrea Satta, pediatra da quindici anni nella capitale, commenta le proposte di riforma della medicina di base.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.