benvenuti in Importante scoperta all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Importante scoperta all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova

ante.it - La ricerca ha dimostrato che l'uso del Rituximab, un farmaco biologico utilizzato per le malattie del sangue, può fermare e stabilizzare la sindrome nefrosica.

Leggiamo su:"ante.it"

"Lo studio, basato sul principio scientifico della randomizzazione, dimostra, per la prima volta a livello mondiale, l'utilita' nella sindrome nefrosica della terapia biologica, che di fatto sostituira' le altre terapie in uso, riducendo sensibilmente gli effetti collaterali. "Un'importante novita' e' la somministrazione degli anticorpi monoclonali, che avviene una volta ogni 6-12 mesi, con enormi vantaggi nella vita dei piccoli pazienti - spiega il dottor Gian Marco Ghiggeri - sia dal punto di vista delle complicanze fisiche, notevolmente ridotte, sia dal punto di vista psicologico: eliminare la necessita' della cura quotidiana permette a molti pazienti di tornare ad una vita 'normale', senza l'incubo della dipendenza dalle 'pillole' e l'ansia dei genitori sul loro effetto".

Riferimento

Leggi l' articolo originale alla pagina:

http://www.ante.it/index.php/chi-siamo/116-importante-scoperta-allospedale-pediatrico-gaslini-di-genova

 

14/3/2011

14/3/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Telefono Azzurro: "Da inizio anno in Italia oltre 200 bambini scomparsi"
adnkronos.com - Dall'1 gennaio al 4 marzo 2010 risultano gia' 222 segnalazioni di minori scomparsi in Italia.
Benzo(a)pirene, appello congiunto dei pediatri italiani
salutedomani.com - L’ACP, insieme alla SIP e alla FIMP, firma un Appello al Governo italiano perché venga rivisto il provvedimento sulla qualità dell'aria.
Strategia Ue prevenzione cancro bambini
ansa.it - L'Associazione dei pediatri oncologi europei (Siope) presenta una strategia europea per la prevenzione dei tumori ai bambini e adolescenti.
I bambini che vanno a letto presto sono più bravi a scuola
agi.it - Lo afferma una ricerca dell'istituto statunitense Sri international.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.