benvenuti in Niente bisturi per le scoliosi più gravi: è possibile

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Niente bisturi per le scoliosi più gravi: è possibile

isico.it - Le scoliosi idiopatiche giovanili, oltre i 45° Cobb, possono essere non solo contenute ma anche curate con il corsetto.

Leggiamo su:"isico.it"

 "Un motivo di soddisfazione per l'impegno portato avanti – ha spiegato il dott. Stefano Negrini, direttore scientifico Isico- le evidenze scientifiche raccolte dimostrano come il corsetto non è solo un'arma per evitare il peggioramento delle scoliosi più gravi (oltre i 45° Cobb) ma anche in alcuni casi un valido strumento per migliorare le curve". Di sicuro una rivoluzione rispetto a quanto affermato sinora in letteratura: l'abitudine clinica, fino a questo momento, è stata quella di intervenire chirurgicamente dopo i 45° Cobb quasi sempre senza dare tempo e modo per verificare l'efficacia del trattamento conservativo, perchè si partiva dalla convinzione che il corsetto può solo stabilizzare la scoliosi e non la può migliorare. Ma non è così: basti pensare che il 71% dei pazienti gravi, considerati nella nostra ricerca, ha avuto un miglioramento di almeno 5° Cobb, che in alcuni casi è salito oltre i 15°, addirittura 20° Cobb.

 

Riferimento

Leggi l' articolo originale alla pagina:

http://www.isico.it/comunicati/news201101.htm

16/2/2011

16/2/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Milano. Mancano pediatri, allarme negli ospedali
milano.corriere.it - Scoperto un posto su sette. Concorsi deserti. "Siamo in emergenza nei pronto soccorso".
Vaccini, programmazione e pediatri messi da parte
ilsole24ore.com - La Fimp scrive a Regioni e Lorenzin.
Convenzione pediatri. CIPe-SISPe-SINSPe: “Bozza Sisac è irricevibile”
qutidianosanita.it - Bocciatura anche per la Federazione della nuova bozza per l’Acn della pediatria inviata dalla Sisac ai sindacati la scorsa settimana.
La cura per la rara malattia di Gaucher
quotidiano.net - Presentato a Bologna, per iniziativa del professor Andrea Pession, l'algoritmo che apre la strada alla diagnosi precoce del morbo nei bambini.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.