benvenuti in Pediatria: rischi autismo tripli con un altro figlio solo 1 anno dopo il primo

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Pediatria: rischi autismo tripli con un altro figlio solo 1 anno dopo il primo

iltempo.it - Studio portato avanti su 663 mila famiglie californiane da un team della Columbia University di New York (Usa), pubblicato sulla rivista 'Pediatrics'.

Leggiamo su :"iltempo.it"

"Ricerche precedenti avevano già dimostrato che due gravidanze troppo ravvicinate fra loro provocano rischi di parto prematuro e di basso peso del secondo bimbo alla nascita. Il nuovo studio si è concentrato invece nel rilevare l'incidenza di autismo fra 663 mila secondogeniti nati fra il 1992 e il 2002. Ne è emerso che il rischio più alto di malattia è collegato con il minor intervallo fra un lieto evento e l'altro: i bimbi concepiti entro un anno dalla nascita del fratello o della sorella corrono un rischio di 3,4 volte superiore di autismo rispetto a un coetaneo venuto al mondo dopo molti anni dal precedente figlio. Il pericolo è di 1,9 volte superiore dopo 12-23 mesi, mentre dopo due-tre anni scende a 1,2 volte. "

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.iltempo.it/adnkronos/?q=YToxOntzOjEyOiJ4bWxfZmlsZW5hbWUiO3M6MjE6IkFETjIwMTEwMTEwMTcwNTExLnhtbCI7fQ==

11/1/2011

11/1/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Pensioni: medici di base in rivolta, al via gli scioperi
julienews.it - Il 10 e il 13 febbraio sciopereranno i medici dell'assistenza primaria e della medicina dei servizi. L'11 e il 12 quelli di Continuità Ass. e 118
Spagna, neonata priva del gene del cancro
bambini.guidone.it - In Spagna è nata un bambina priva del gene "Brca1", legato allo sviluppo di tumori.
Sibili e asma nei bimbi piccoli, studio italiano accusa i geni
panorama.it - Susanna Esposito presenta i risultati che ha dimostrato correlazioni tra il rischio di wheezing e la presenza di specifiche variazioni di geni.
Medici e pediatri non denuciano maltrattementi bambini, anche se lo sospettano
quotidianosanita.it - Sebbene a volte i pediatri e i medici sospettino maltrattamenti su bambini nel 51,6% dei casi non li denunciano.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.