benvenuti in E la peste creò la sanità pubblica

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

E la peste creò la sanità pubblica

corriere.it - Come le pandemie (vere o presunte) hanno cambiato l'Italia. Un viaggio dal 1348 ai giorni nostri: dinamiche sociali, epidemiologiche e industriali.

Leggiamo su :"corriere.it "

"Lo studio delle pandemie che ciclicamente colpiscono l’Italia e l’Europa mette in luce due aspetti contraddittori. Da un lato, con il correre del tempo la società è riuscita ad approntare armi sempre più efficaci per contenere e sconfiggere il contagio. Dall’altro, a ogni diversa ondata epidemica si ripete una vecchia storia: panico collettivo, ricerca di capri espiatori, approfittatori che guadagnano nuovo denaro e acquisiscono nuovo potere. La storia sociale delle pandemie è un’ottima chiave di lettura della nascita del mondo moderno, in continua oscillazione fra vecchi demoni e nuova razionalità."

 

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina: 

http://www.corriere.it/cultura/libri/11_gennaio_03/alfani-melegaro-pandemie-italia_8e1f622e-172d-11e0-b956-00144f02aabc.shtml

 

 

4/1/2011

4/1/2011

Articoli che potrebbero interessarti

Gli energy drink non sono per bambini: rischio intossicazione
corriere.it - Negli Stati Uniti si registra un aumento preoccupante delle intossicazioni causate da energy drink nei bambini con meno di sei anni.
Diete speciali nel bambino. "Da usare con cautela, occhio alle bufale"
quotidianosanita.it - Dalla gluten free a quella a basso contenuto di Fodmap: fioriscono nuove diete “salutari”. Verità scientifiche o solo mode nutrizionali?
Immunodeficienze primitive. Un test alla nascita può salvare ogni anno un’intera classe di bambini
quotidianosanita.it - Il test con un costo di soli 3-4 euro consentirebbe lo screening di tutti neonati diagnosticando le immunodeficienze congenite.
Radiazioni in pediatria, specialisti al lavoro per ridurre impatto
lastampa.it - Per tutelare i pazienti pediatrici è stata lanciata la campagna "Radiazioni in pediatria", un’iniziativa delle tre società scientà scientifiche.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.