benvenuti in Come aiutare i bambini che non parlano

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

Come aiutare i bambini che non parlano

corriere.it - In Lombardia sono 8mila, in Italia 50mila. È essenziale trovare modi che permettano di comunicare senza voce.

Leggiamo su "corriere.it":

"Alcuni hanno anche problemi motori, altri una sindrome genetica o un disturbo autistico. Per tutti, crescere senza la possibilità di comunicare è molto difficile ed è essenziale trovare dei modi che permettano di comunicare anche senza la voce, attraverso interventi di supporto ("comunicazione aumentativa"). Possono essere utilizzati sistemi di simboli o di immagini, in cui tutte le figure usate hanno scritta sopra la parola o il verbo che rappresentano."

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.corriere.it/salute/disabilita/10_ottobre_21/lombardia-bambini-difficolta-comunicare_8bc468e2-dc47-11df-be1f-00144f02aabc.shtml

 

22/10/2010

22/10/2010

Articoli che potrebbero interessarti

Parte da Brescia "Il ritratto della salute: 10+"
asca.it - è partito da Brescia "Il ritratto della salute: 10+". E' il primo progetto pilota, promosso da Healthy Foundation.
Boom di denunce contro i pediatri. Cresce la medicina difensiva
votaqui.com - Non solo i chirurghi: anche i pediatri, visto che il 2,8% di pediatri viene segnalato ogni anno alle forze dell'ordine.
Pubblicità occulta su latte artificiale
helpconsumatori.it - Pubblicità occulta su latte artificiale, pediatri contro foto di Belen.
Influenza: pediatri, i bimbi i più colpiti. Antibiotici solo se serve
asca.it - L'antibiotico si potrà rendere utile solo in una seconda fase, qualora cioè si verificassero delle complicazioni, ad esempio alla vie respiratorie del

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.