benvenuti in La dieta (sana) dei bambini: chi ben comincia è a metà dell'opera

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

La dieta (sana) dei bambini: chi ben comincia è a metà dell'opera

corriere.it - È dimostrata l'importanza di insegnare alle neomamme i principi della sana alimentazione fin dai primi giorni di vita dei figli: i buoni risultati durano per tutta l'infanzia.

Leggiamo su "corriere.it ":

" Lo studio, presentato a Pittsburgh al congresso annuale della statunitense Society for the Study of Ingestive Behavior, dimostra che l'educazione della mamma conta parecchio nelle scelte alimentari future dei bambini e che non è impossibile fargli mangiare l'insalata o le carote.
I pediatri hanno ribadito le regole fondamentali dell'alimentazione nella prima infanzia: no ai cibi solidi prima dei sei mesi, attenzione a non esagerare con le proteine, sì alla frutta e verdura nelle pappe e come spuntino dopo i sei mesi, no ai succhi di frutta, da evitare il biberon dopo i due anni, perché favorisce il consumo di calorie di troppo."

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.corriere.it/salute/nutrizione/10_luglio_23/migliorare-dieta-bambini-meli_63590190-963f-11df-852a-00144f02aabe.shtml

2/8/2010

2/8/2010

Articoli che potrebbero interessarti

Acufeni, pazienti sempre più giovani causa volume alto MP3
asca.it - Negli ultimi due anni il numero di ragazzi affetti da acufeni - o ronzio o tinnito - alle orecchie è "drammaticamente" aumentato.
Prestazioni sanitarie e basso costo. Ordine dei Medici e Groupon. Chi ha ragione?
scienze-naturali.it - In avversità tra di loro l'Ordine dei Medici e Groupon, l'ormai famoso sito per l'acquisto di interessanti "coupon" sconto.
Serve una nuova strategia per "rivitalizzare" le vaccinazioni
liberoquotidiano.it - Servono nuove strategie per offrire una protezione estesa, maggiormente efficace ed al contempo sostenibile per il S.S.N.
L’80% dei genitori chiede al "Dottor Google" per la salute dei figli
dire.it - Ormai i dati sono chiari e recenti, più dell’80% degli italiani si rivolge al Dottor Google per avere informazioni sulla salute propria o dei figli.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.