benvenuti in La bimba che non deve dormire

Pediatria.it

Condividi

Se l'articolo che stai leggendo ti piace, condividilo anche con altri.

e mail via mail
condividi via facebook

La bimba che non deve dormire

lastampa.it - Treviso, ha cinque anni:l'apnea del sonno le sarebbe fatale, la notte dorme collegata a un macchinario.

Leggiamo su "lastampa.it":

" Grazie anche ai contatti con chi aveva vissuto il dramma prima di loro, e con l’Associazione nazionale che riunisce le famiglie con questo problema, i genitori di Casale sono riusciti a dare alla figlia un’esistenza quanto più possibile normale: «La bambina - dice il dottor Nello Spinella, dell’Usl trevigiana, è seguita da una rete molto estesa: dalla clinica pediatrica di Padova, dall’ospedale trevigiano, dal pediatra di base». Il Comune e le associazioni volontariato non si sono mai tirati indietro. E per quanto difficile possa essere la gestione delle apnee notturne, la famiglia riesce a tenere bene sotto controllo la bambina. Fino a pochi anni fa i neonati affetti da questa sindrome morivano nel sonno per non meglio classificate insufficienze respiratorie; oggi è un test del Dna a classificare la malattia."

 

Riferimento

Leggi l'articolo originale alla pagina:

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/201008articoli/57239girata.asp

2/8/2010

2/8/2010

Articoli che potrebbero interessarti

I neonati allattati al seno sono più irritabili e piangono di più
ilmessaggero.it - A rivelarlo è uno studio della Medical Research Council Epidemiology Unit di Cambridge (Regno Unito), riportato sulla stampa inglese.
Un test delle lacrime ai bebè per scoprire carenze alimentari
adnkronos.com - Scoprire, senza necessità di prelievi di sangue, se il neonato ha carenze alimentari. Analizzando le sue lacrime.
L'allarme dei pediatri italiani: "Basta cellulari ai bambini, sono pericolosi"
today.it - L'utilizzo di cellulari si sta trasformando da uso in abuso e gli effetti nocivi sulla salute sono ormai sempre più evidenti, dicono i medici SIPPS.
Alterato il legame tra contatto visivo e imitazione dell'espressione
quotidianosanita.it - E' quanto emerge da nuova ricerca pubblicata su Autism Research.

FocusPediatria aggrega, organizza e rende maggiormente fruibili contenuti provenienti da fonti Blog e Siti web (o Blog o Siti). FocusPediatria, come consuetudine nei motori di ricerca web, nel pieno rispetto del copyright dei contenuti stessi, mostra i contenuti ai propri visitatori solo in forma di titolo e abstract, rimandando i propri visitatori, tramite appositi link, direttamente alla fonte di provenienza del contenuto stesso per la visione integrale dello stesso.
L'inclusione dei tali contenuti in FocusPediatria non comporta l'approvazione o l'avallo nè implica alcuna forma di garanzia da parte di ICP, la quale non effettua alcun tipo di controllo. I contenuti non vengono in alcun modo modificati dal team di FocusPediatria. ICP pertanto non assume alcuna responsabilità, a titolo esemplificativo e non esaustivo, della legalità, veridicità e/o correttezza di tali Contenuti o notizie, o foto o video, nè delle eventuali opinioni, informazioni, pubblicità, di servizi o prodotti a pagamento o meno, ivi presenti o offerti, nè del rispetto dei diritti di proprietà industriale e/o intellettuale o delle norme in materia di protezione dei dati personali, nè risponde della loro eventuale contrarietà all'ordine pubblico, buon costume e/o comunque alla morale.